Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Retrospettiva Fellini: proiezione del film 'I Vitelloni'

Data:

31/07/2020


Retrospettiva Fellini: proiezione del film 'I Vitelloni'

Retrospettiva Fellini per il centenario dalla sua nascita nell'ambito del '2020 Cine Vacances Seoul'

 

Proiezione del film 'I Vitelloni'

Data: 31 Luglio alle 20.00 

Luogo: Cinematheque Seoul Art Cinema, 13, Donhwamun-ro, Jongno-gu, Seoul

Ingresso: 8000 won (biglietti acquistabili presso la biglietteria di Cinematheque Seoul Art Cinema, 1° piano)

Lingua: italiano

Sottotitoli: inglese e coreano

Informazioni: 02. 741. 9782 / www.cinematheque.seoul.kr

  

I Vitelloni - trailer

103' / ‎Italia, Francia / 1953 / bianco e nero

 

Regia: Federico Fellini

Soggetto: Federico Fellini, Ennio Flaiano, da un'idea di Tullio Pinelli

Cast:  Franco Interlenghi : MoraldoAlberto Sordi, Franco Fabrizi, Leopoldo Trieste, Riccardo Fellini, Eleonora Ruffo, Jean Brochard, Claude Farell, Carlo Romano, Lida Baarova, Enrico Viarisio, Paola Borboni, Arlette Sauvage, Vira Silenti, Maja Nipora, Achille Majeroni, Silvio Bagolini, Giovanna Galli, Franca Gandolfi

Sceneggiatura: Federico Fellini, Ennio Flaiano

Fotografia: Otello Martelli, Luciano Trasatti, Carlo Carlini

Montaggio: Rolando Benedetti

Scenografia: Mario Chiari

Musica: Nino Rota

Direttore di produzione: Luigi Giacosi

Ispettore di produzione: Danilo Fallani

Segretario di produzione: Ugo Benvenuti

Premi:

1953-1954, Nastro d'argento per miglior regia

1953, Miglior attore non protagonista

1957, Leone d'argento alla Mostra di Venezia

1957, Nomination Oscar per miglior soggetto e sceneggiatura originali

 

Sinossi:

Siamo alla fine dell'estate, in una cittadina della costa romagnola. In una festa all'aperto, Riccardo si esibisce finalmente come cantante, ma un acquazzone interrompe il tutto causando un fuggi fuggi generale. Nella confusione salta fuori che Sandra, sorella di Moraldo, aspetta un figlio: dovrà sposarsi con Fausto. Arriva l'inverno e riprende la vita monotona di provincia; gli amici di Fausto trascorrono le loro giornate tra caffè e scherzi puerili, anche se la loro età non è più verde. Sono i "vitelloni", viziati e mantenuti dalle famiglie: Alberto, con il suo faccione da bambino, eterno buffone che si fa dare i soldi dalla sorella; Leopoldo, tutto preso da sogni di successi letterari; Riccardo, pigro e indolente, e Moraldo, il più giovane e desideroso di lasciare tutti e andare a Roma. Di ritorno dal viaggio di nozze, Fausto accetta di lavorare: farà il commesso in un negozio di arredi sacri. Ma si mette a corteggiare la moglie del proprietario e Sandra, appena lo scopre, fugge di casa con la bambina da poco nata. Fausto e Moraldo, assieme agli altri amici, si mettono alla sua ricerca; ma lei non è lontana, è in casa del suocero, che punirà a cinghiate il figlio scapestrato. I "vitelloni" ricominciano la solita vita, fra delusioni famigliari (Alberto scopre che la sorella vuole fuggire con un uomo sposato) e professionali (Leopoldo incontra un capocomico che si rivela interessato a ben altro che alle sue produzioni letterarie); solo Moraldo riesce finalmente ad andarsene. Sul treno immagina i suoi amici per i quali nulla cambia.

 

Fonte immagini e testi:

http://archivio.federicofellini.it/node/520/19 

Centro Sperimentale di Cinematografia

 

Informazioni

Data: Ven 31 Lug 2020

Orario: Dalle 20:00 alle 21:30

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura Seoul

In collaborazione con : Seoul Art Cinema

Ingresso : A pagamento


Luogo:

Seoul Art Cinema

936