Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Mostra " Achille Castiglioni and Brothers : Master of Italian Design"

Data:

17/01/2020


Mostra

Evento: "Achille Castiglioni and Brothers : Master of Italian Design" Real Design, Castiglioni Visionary 2020

Periodo: 2020.01.17 ~ 2020.04.26

Orario: 10:00-19:00 (ingresso entro 18:00)

Luogo: Seoul Arts Center, Hangaram Art Museum 2nd floor

Organizzatori: Project Collective, Fondazione Castiglioni

Patrocinio: Istituto Italiano di Cultura, Ambasciata d'Italia - Seoul

Ingresso: a pagamento

 

Presentazione

La mostra e' un omaggio ad uno dei più grandi designers del secolo scorso, Achille Castiglioni. 

L’allestimento della mostra è stato affidato a due dei suoi migliori allievi Ico Migliore e Mara Servetto.

 

biografia

Achille Castiglioni

Nasce a Milano il 16 febbraio1918 e si laurea in Architettura nel 1944.

Fin dal 1940 si dedica alla sperimentazione sul prodotto industriale insieme ai fratelli Livio (1911-1979) e Pier Giacomo (1913-1968).

Dopo la laurea in Architettura nel 1944, dà vita ad un’attività di ricerca sulle forme, le tecniche e i materiali nuovi,tendente alla realizzazione di un processo di progettazione integrale.

Al MoMA di New York sono presenti quattordici sue opere.

Altre opere sono presenti nei musei: Victoria and Albert Museum di Londra, Kunstgewerbe Museum di Zurigo, Staatliches Museum fur Angewandte Kunst di Monaco, Museo del Design di Prato, Umeleckoprumyslove Museo di Praga, Israel Museum di Gerusalemme, The Denver Art Museum, Vitra Design Museum di Weil am Rhein, Agewandte Kunst Museum di Amburgo e di Colonia.

Gli sono stati conferiti nove Compassi d’Oro:

– Compasso d’Oro 1955 (lampada Luminator)

– Compasso d’Oro 1960 (sedia T 12 Palini)

– Compasso d’Oro 1962 (macchina da caffè Pitagora)

– Compasso d’Oro 1964 (spillatore per birra Spinamatic)

– Compasso d’Oro 1967 (cuffia per traduzioni simultanee)

– Compasso d’Oro 1979 (lampada Parentesi)

– Compasso d’Oro 1979 (letto d’ospedale Omsa)

– Compasso d’Oro 1984 (posate Dry)

– Compasso d’Oro 1989 (menzione speciale alla professione dedicata al design) con la seguente motivazione: “per aver innalzato, attraverso la sua insostituibile esperienza, il design ai valori più alti della cultura”

Tra il 1984 e il 1986 viene allestita una sua mostra personale organizzata dal Museum fur Angewandte Kunst di Vienna, poi all’Akademie der Kunst di Berlino, alla Triennale di Milano, al Kunstgewerbe Museum di Zurigo, al Haags Gemeentemuseum de l’Aia, al Circulo de Bellas Artes di Madrid e al Centre Georges Pompidou di Parigi.

Nel 1985 Membro d’Onore del “Comitee of Advisors” al Art Center College of Design di Pasadena in California e di Montreaux in Svizzera.

Nel 1986 Menbro d’Onore del Faculty of Royal Designers for Industry della Royal Society of Art di Londra.

Nel 1987 riceve la Laurea Honoris Causa dal Royal College of Art di Londra.

Nel 1993 riceve il Premio annuale “The Chartered Society of Designer” di Londra.

Nel 1994 riceve il Premio “Primavera del Design” dal Dipartimento di Cultura di Catalunya.

Nel 1995 riceve il Premio “Art sur Table” dal Conseil National des Art Culinaire di Parigi.

Nel 1996 riceve il Premio “IF Design Wettbewerb” dal Industrie Forum Design di Hannover.

Nel 1996 riceve il Premio “Longevity-Lanlebigkeit” dal Design Center di Stoccarda.

Nel 1999 riceve il “Premio Domus/INARCH 1998” alla carriera da INARCH.

Nel 1999 riceve il Premio “Targa d’Oro Unione Italiana per il Disegno” dalla Facoltà di Architettura di Genova.

Nel 1999 vince il Concorso indetto dall’Enel “Sostegni per l’Ambiente”con l’arch. Michele De Lucchi.

Nel 2001 riceve la Laurea Honoris Causa in Disegno Industriale dal Politecnico di Milano

Mostre personali:

Nel 1995 in occasione del premio “Primavera del Design” è allestita una mostra personale “A la Castiglioni” a Barcellona.

Nel 1996 a Milano al Salone Internazionale del Mobile (aprile) e a Bergamo alla Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea (luglio).

Nel 1997 a Weil am Rhein al Vitra Design Museum (gennaio) e al MoMA Museum of Modern Art di New York (ottobre).

Nel 1998 al Living Design Center Ozone di Tokyo (marzo), al Museo d’Arte di Niitsu (giugno) e al Museo De Beyerd di Breda (ottobre).

 

link utili

mostra: link

Come raggiungere: link 

Informazioni

Data: Da Ven 17 Gen 2020 a Dom 26 Apr 2020

Orario: Dalle 10:00 alle 19:00

Organizzato da : Project Collective

In collaborazione con : Istituto Italiano di Cultura Seoul

Ingresso : A pagamento


883